lunedì 7 agosto 2017

I MESSAGGI DELLA REGINA DELLA PACE - 226


Cari figlioli, 
desidero che voi 
siate figli della luce 
e non delle tenebre.

(25 agosto 1993)

mercoledì 2 agosto 2017

MESSAGGIO DEL 2 AGOSTO 2017

Cari figli
per volontà del Padre celeste, 
come Madre di Colui che vi ama, 
sono qui con voi 
per aiutarvi a conoscerlo, a seguirlo. 

Mio Figlio vi ha lasciato 
le impronte dei suoi passi, 
perché vi fosse più facile seguirlo. 

Non temete, non siate insicuri!
Io sono con voi. 

Non fatevi scoraggiare, 
perché sono necessari molta preghiera e sacrificio 
per quelli che non pregano, 
non amano e non conoscono mio Figlio.

Aiutateli, 
vedendo in loro dei vostri fratelli! 

Apostoli del mio amore, 
prestate ascolto alla mia voce in voi, 
sentite il mio materno amore!

Perciò pregate: 
pregate operando, pregate donando! 
Pregate con amore, 
pregate con le opere e con i pensieri, 
nel nome di mio Figlio!

Quanto più amore darete,
tanto più ne riceverete. 

L’amore scaturito dall’Amore
illumina il mondo. 

La Redenzione è amore, 
e l’amore non ha fine.

Quando mio Figlio verrà di nuovo sulla Terra,
cercherà l’amore nei vostri cuori. 

Figli miei, Lui ha fatto per voi 
molte opere d’amore. 
Io vi insegno a vederle, 
a comprenderle e a rendergli grazie,
amandolo e perdonando 
sempre di nuovo il prossimo. 

Perché amare mio Figlio 
vuol dire perdonare. 

Non si ama mio Figlio, 
se non si riesce a perdonare il prossimo, 
se non si riesce a cercare di capire il prossimo, 
se lo si giudica.

Figli miei, a cosa vi serve la preghiera,
se non amate e non perdonate?

Vi ringrazio.


UNA PRECISAZIONE

In merito alla seconda venuta di Cristo sulla Terra - cui la Regina della pace fa riferimento in questo messaggio - al fine di non dare adito ad erronee interpretazioni, riportiamo quanto attesta il Catechismo di san Pio X:


95. Gesù Cristo tornerà mai più visibilmente su questa terra?

Gesù Cristo tornerà visibilmente su questa terra ALLA FINE DEL MONDO per giudicare i vivi e i morti, ossia tutti gli uomini, buoni e cattivi.


96. Gesù Cristo per giudicarci aspetterà sino alla fine del mondo?

Gesù Cristo per giudicarci non aspetterà sino alla fine del mondo, ma giudicherà ciascuno subito dopo la morte.


97. Ci sono due giudizi?

Ci sono due giudizi: l'uno particolare, di ciascuna anima, subito dopo morte; l'altro UNIVERSALE, di tutti gli uomini, ALLA FINE DEL MONDO.


98. Di che cosa ci giudicherà Gesù Cristo?

Gesù Cristo ci giudicherà del bene e del male operato in vita, anche dei pensieri e delle omissioni.


99. Dopo il giudizio particolare, che avviene dell'anima?

Dopo il giudizio particolare, l'anima, se è senza peccato e senza debito di pena, va in paradiso; se ha qualche peccato veniale o qualche debito di pena, va in purgatorio finché abbia soddisfatto; se è in peccato mortale, qual ribelle inconvertibile a Dio va all'inferno.

martedì 25 luglio 2017

MESSAGGIO DEL 25 LUGLIO 2017


Cari figli, siate preghiera 
e riflesso dell'amore di Dio 
per tutti coloro che sono lontani 
da Dio e dai Comandamenti di Dio! 

Figlioli, siate fedeli 
e decisi nella conversione 
e lavorate su voi stessi 
affinché la santità della vita
sia per voi veritiera!

Esortatevi al bene 
attraverso la preghiera,
affinché la vostra vita sulla Terra 
sia più piacevole! 

Grazie 
per aver risposto 
alla mia chiamata.

venerdì 14 luglio 2017

I MESSAGGI DELLA REGINA DELLA PACE - 225


Cari figli, offrite delle novene 
sacrificandovi 
là dove vi sentite più legati.

Io desidero che la vostra vita
sia legata a me;
sono vostra Madre 
e desidero, cari figlioli, 
che Satana non vi distolga 
perché lui desidera portarvi 
sulla cattiva strada,
ma non lo può 
se voi non glielo permettete.

(25 luglio 1993)

sabato 8 luglio 2017

I MESSAGGI DELLA REGINA DELLA PACE - 224

Cari figli, vi ringrazio 
per le vostre preghiere 
e per l'amore che mi mostrate.

(25 luglio 1993)

domenica 2 luglio 2017

MESSAGGIO DEL 2 LUGLIO 2017


Cari figli,
grazie perché rispondete 
alle mie chiamate 
e perché vi radunate qui 
attorno a me, 
la vostra Madre Celeste. 

So che pensate a me 
con amore e speranza. 

Anch’io provo amore verso tutti voi, 
come ne prova 
anche il mio dilettissimo Figlio 
che, nel suo amore misericordioso, 
mi invia a voi sempre di nuovo. 

Lui, che era uomo, 
che era ed è Dio, uno e trino;
Lui, che ha sofferto a causa vostra
sia nel corpo che nell’anima. 
Lui che si è fatto Pane 
per nutrire le vostre anime 
e così le salva. 

Figli miei, vi insegno 
come essere degni del suo amore,
a rivolgere i vostri pensieri a Lui, 
a vivere mio Figlio. 

Apostoli del mio amore, 
vi circondo col mio manto 
perché, come Madre, desidero proteggervi. 

Vi prego: pregate per il mondo intero!

Il mio Cuore soffre. 

I peccati si moltiplicano, 
sono troppo numerosi. 

Ma con l’aiuto di voi 
che siete umili, modesti, 
ricolmi d’amore, nascosti e santi
il mio Cuore trionferà. 

Amate mio Figlio 
al di sopra di tutto,
ed il mondo intero
per mezzo di Lui!

Non dovete mai dimenticare 
che ogni vostro fratello 
porta in sé qualcosa di prezioso:
l’anima. 

Perciò, figli miei, amate
tutti coloro che non conoscono mio Figlio
affinché, per mezzo della preghiera
e dell’amore che viene dalla preghiera,
diventino migliori; 
affinché la bontà possa trionfare in loro,
affinché le loro anime si salvino
ed abbiano la vita eterna. 

Apostoli miei, figli miei, 
mio Figlio vi ha detto 
di amarvi gli uni gli altri. 
Ciò sia scritto nei vostri cuori 
e, con la preghiera, 
cercate di vivere questo amore!

Vi ringrazio.

domenica 25 giugno 2017

MESSAGGIO DEL 25 GIUGNO 2017


Cari figli, oggi desidero ringraziarvi 
per la vostra perseveranza 
ed invitarvi ad aprirvi 
alla preghiera profonda. 

Figlioli, la preghiera è il cuore 
della fede e della speranza 
nella vita eterna. 

Perciò pregate col cuore 
fino a che il vostro cuore 
canti con gratitudine
a Dio Creatore che vi ha dato la vita. 

Figlioli, io sono con voi e vi porto 
la mia benedizione materna della pace. 

Grazie 
per aver risposto
alla mia chiamata.

(25 giugno 2017)